Principi di misura

Contatti

ULTRASUONI E CLAMP-ON

Un segnale ultrasonico viene inviato e poi ricevuto da una coppia di trasduttori collocati sulla tubazione oppure integrati in un tronchetto di misura. La differenza del tempo che il segnale sonoro impiega ad attraversare il fluido in una direzione e poi in quella opposta è proporzionale alla velocità di transito e quindi alla sua portata.

TERMICI

Si basano sul controllo del raffreddamento di un termoelemento “caldo” riferito ad un altro termoelemento “freddo”. Controllando la corrente necessaria per mantenere costante il delta T è possibile rilevare la portata in massa del gas in transito.

VORTEX

Un ostacolo (detto shedder) viene inserito nel tubo di misura ostruendo parzialmente il passaggio del fluido. A valle di questo ostacolo si genera un treno di vortici. Un cristallo piezoelettrico ne raccoglierà la frequenza che è proporzionale alla portata in transito.

MASSICI CORIOLIS

Uno o due tubi vengono messi in rotazione alternata (vibrazione). La massa del fluido in transito genera una spinta (accelerazione di Coriolis) che cambia l’assetto della struttura vibrante. Due trasduttori posti tra ingresso ed uscita dei tubi rilevano uno scostamento di fase proporzionale alla massa in transito.

MAGNETICI

È la legge di Faraday applicata ad un tubo di misura nel quale viene indotto un campo magnetico. L’attraversamento di questo campo da parte del liquido genera una forza elettromotrice ai capi di due elettrodi affacciati all’interno del tubo di misura, proporzionale alla velocità di passaggio.

PITOT MULTIPLI, CONE METERS E WEDGE METERS

Si basano sul noto principio di Bernoulli mediante il quale è possibile determinare la velocità di transito del fluido tramite la differenza tra la pressione dinamica rilevata a monte di un elemento inserito nella tubazione e la pressione statica misurata a valle dell’elemento stesso.

BERSAGLIO

Si basano sulla rilevazione della posizione del bersaglio all’interno di un corpo di misura, quando questo viene investito dal flusso. L’entità dello spostamento del bersaglio o target è proporzionale alla portata del fluido in transito.

TURBINE

Si basano sulla misura del numero di giri della turbina quando questa viene investita dal flusso. Ogni volta che una delle lame della turbina passa nella zona dove è installato il sensore induttivo viene generato un impulso la cui frequenza è proporzionale alla portata.

CONTATORI VOLUMETRICI

Si basano sul moto di una coppia di ruote all’interno di una camera di misura. Ad ogni rotazione completa delle ruote o ingranaggi, una quantità nota di liquido viene trasferita dall’ingresso all’uscita del misuratore. Il numero di rotazioni risulterà proporzionale alla portata.

MICROONDE

Si basano sull’interazione del flusso di materiali solidi che transitano in una tubazione metallica circolare o quadrata con un segnale radar generato e trasmesso. Analizzando il segnale di ritorno in frequenza ed ampiezza, è possibile la diretta determinazione della portata in massa del prodotto.

AREA VARIABILE

Si basano sulla misura del dislocamento di un corpo all’interno del tubo di misura. La variazione dell’area di passaggio generata dalla spinta del fluido sul galleggiante è proporzionale alla portata in transito.